Informativa Cookies

L'immagine di S. Rosa collocata nella Gloria del Bernini

Rosa Venerini morì a Roma, nella scuola di San Marco, il 4 maggio 1728, all’età di 72 anni. Fu sepolta, secondo il suo desiderio, nella vicina chiesa di Gesù. Aveva fondato una cinquantina di scuole. La sua fama di santità, che si era manifestata in vita e in morte, crebbe e si tramandò nei secoli, fino ai tempi attuali. Le sue spoglie, il 7 gennaio 1952, furono trasferite nella cappella della casa generalizia delle Maestre Pie Venerini, in Via Gioacchino Belli, a Roma, dove sono meta di pellegrinaggi devoti. Rosa Venerini fu beatificata dal Papa Pio XII, il 4 maggio1952, nella Basilica di San Pietro, a Roma. La fama di santità di Rosa Venerini, che si era manifestata in vita e in morte, risplende sempre più di vivida luce e si allarga, con sorprendente vivacità, in tutti gli strati sociali, fino agli Stati Uniti d’America, all’America Latina, all’India, all’Africa e all’Europa dell’Est, insieme alla validità del carisma educativo della Fondatrice.


IL SANTO PADRE PIO XII DECRETA IL TITOLO DI BEATA ALL’INSIGNE FONDATRICE ROSA VENERINI

…… L’origine del suo Istituto fu modesto come la sorgente dei grandi fiumi, perché Dio si compiace sempre di esaltare gli umili. Invitata dal suo Padre Spirituale a riunire intorno a sé donne, giovinette e fanciulle per recitare con lei il santo rosario, ella si mise a spiegar loro il senso delle preghiere, poi i principali misteri della fede, quindi il resto della dottrina cristiana, che completava con saggi consigli spirituali. In questa modesta attività apostolica si veniva delineando il programma delle Maestre Pie. Fin dall’inizio la Beata Rosa insegnò per santificare.

…… Voi non avete certo dimenticato le lezioni della vostra Madre. Imitatela, santificatevi per santificare, come ella fece, tante fanciulle che vi sono affidate. (Roma, 4 maggio 1952)